giovedì, Luglio 29, 2021
HomeCuriositàPerché i cantanti neomelodici sono amati in tutta Italia

Perché i cantanti neomelodici sono amati in tutta Italia

La questione della musica neomelodica è una questione molto controversa. Amata e odiata, in tanti istintivamente credono che sia un fattore di territorialità, ossia che sia confinata entro certe regioni (del Sud, per lo più la Campania) e che il resto dell'Italia e del mondo la consideri come qualcosa da cui tenersi alla larga. In realtà non è così. I cantanti neomelodici, infatti, a sorpresa, godono di stima e seguaci nel Nord Italia e anche all'estero. Ecco perché fanno concerti nel Settentrione e "visualizzazioni" sui loro canali Youtube che in buona parte provengono da regioni come Lombardia e Piemonte.

I cantanti neomelodici più famosi a Napoli e al Sud sono anche quelli che riscuotono più successo al Nord. Parliamo di Alessio, Daniele De Martino, Nico Desideri, Rosario Miraggio, Emiliana Cantone, Tony Colombo, Mimmo Dani. Un caso a parte ma da menzionare è quello di Liberato, il cantante "senza volto", la cui musica in realtà è un mix di stili: r'n'b, rap, hip hop, elettronica, indie e anche neomelodico. Liberato si è esibito due volte a Milano con un tutto esaurito che ha stupito tutti.

Ma perché i neomelodici sono amati anche nel resto d'Italia? In fondo la domanda è giusto porsela, visto che difficilmente al Meridione sono conosciute canzoni nei dialetti settentrionali. La risposta forse sta nel fatto che, innanzitutto, il napoletano è un dialetto molto musicale, che coinvolge anche chi non lo conosce e non riesce a comprendere subito le parole. E poi i neomelodici cantano soprattutto i tormenti d'amore, e a quelli nessuno resta indenne!

LEGGI ANCHE...